Skip to content
Home » Commenti sui superiori per una chat contro Whatsapp, il Tar della Sardegna respinge il istanza di un autorizzato davanti la punizione

Commenti sui superiori per una chat contro Whatsapp, il Tar della Sardegna respinge il istanza di un autorizzato davanti la punizione

  • by

Commenti sui superiori per una chat contro Whatsapp, il Tar della Sardegna respinge il istanza di un autorizzato davanti la punizione

Sacerdozio dell’Economia e delle Finanze, guida complesso, interregionale e locale della agente di denaro hanno ritenuti “lesivi del prestigio di ufficiali di ceto superiore, evocativi di una complesso origine di inaffidabilita del contesto di beneficio cui l’interessato e status destinato”

Leggi Ed

Guai verso parlar dolore di un eccelso, men in quanto tranne lasciarsi partire per mezzo di un socio per commenti moderatamente lusinghieri durante una chat verso Whatsapp. Motivo puo sbucare perche i messaggi varchino i confini ristretti della dichiarazione imposta, furbo a quel situazione, fidata e riservata. Il cura imporre una disciplina, sopra quel fatto, e sopra appostamento e non si puo nemmanco chiamare la caparra costituzionale della mistero della diffusione privata. Soprattutto mentre si appartiene per un corpo milite. Lo sa ricco un tenente colonnello della sorvegliante di soldi il come si e controllo germogliare, dai giudici del Tar Sardegna, il istanza (gruppo registro superficiale 26 del 2021) presentato di fronte la ammenda disciplinare perche potrebbe costargli penalita nel classifica a causa di l’avanzamento di successo.

Dell’ufficiale in questione si sa che evo capo di una luogo mancante non soddisfacentemente specificata (generalita e sede di prodotto sono oscurati nella giudizio pronunciata lo scorso 16 febbraio e pubblicata da non molti celebrazione) e perche e condizione destinatario del “rimprovero” a causa di un accaduto accaduto nel 2020. Nello indicato: aver iniziato una conversazione riguardo a Whatsapp insieme una complice di classe secondo, inoltrando una raggruppamento di messaggi contenenti commenti, valutazioni, suggerimenti in quanto governo dell’Economia e delle Finanze, Comando superficiale, interregionale e locale della custode di fondi hanno ritenuti “lesivi del prestigio di ufficiali di ceto superiore, evocativi di una generale patto di inaffidabilita del situazione di attivita cui l’interessato e status destinato”. Non solitario: “tesi verso minacciare il situazione organizzativo e la calma del personale nominato ai reparti del controllo regionale della Sardegna”.

Simo ta Cesaroni, “riaperte le indagini, interrogati in passato diversi testimoni”

Confidenze pericolose, quantunque prive di contenuto effettivamente offensivo, in quanto l’ufficiale ha presumibilmente prodotto nutrendo assoluta affidamento nei confronti della destinataria. E, forse, dimenticandosi degli obblighi durante estremita ai militari dato che (come viene ricordato nella sentenza del istituto presieduto dal arbitro Dante D’Alessio e riservato ed dai magistrati Gabriele Serra e Oscar Marongiu) il “Testo singolare delle disposizioni regolamentari”, adeguato alle “Comunicazioni dei militari” prevede che “ogni militare debba assegnare sollecita annuncio al proprio amministrazione ovverosia essere Applicazione di incontri per cani degli eventi durante cui e rimasto coinvolto e giacche possono avere riflessi sul servizio”.

Sistemazione giacche, in cambio di, la destinataria dei messaggi ha ricordato insieme laboriosita. Tanto perche – maniera si giustizia adesso nella sentenza – l’acquisizione della dialogo e avvenuta sopra aspetto del incluso costante. Ossia: “attraverso apposite relazioni di incarico prodotte dall’altro interlocutore cosicche ha partecipato alla chat”. Il che ha prodotto schiantarsi le contestazioni contenute nel richiesta del tenente colonnello, tra cui il avvenimento giacche si trattasse di “una dialogo di indole privata svoltasi al di fuori di chat di lavoro o ufficiali, senza contare che tuttavia sia elemento conoscenza appena come venuta verso sapere del Comando”. Non ha nemmanco indiscutibile la proposizione in quanto le opinioni espresse non risultassero “in alcuna rimedio idonee a arrecare quei fatti indicati nel accorgimento, quali taglio del trucco di ufficiali e in comune insidiare il situazione organizzativo del Reparto, mancando d’altronde riferimenti per soggetti specifici ovverosia alcuna critica nei confronti dell’ambiente di lavoro”.

I giudici fanno un distinzione celebre sopra virtu al fatto giacche i messaggi mediante le nuove forme di annuncio (semmai non inoltrati verso una ressa di persone eppure solamente agli iscritti ad un prodotto branco mezzo nelle chat private ovvero chiuse) debbano essere considerati alla stregua della equivalenza privata, argine e inviolabile: “Non appare adattabile al casualita di specie inerente la pena punitivo adottata nell’ambito dell’ordinamento militare”. Neppure ha interesse l’assenza di incluso oltraggioso fine, che scrivono i giudici del Tar Sardegna: “e davanti adeguato per arrecare, durante teorico, gli eventi citati, la coscienza anche soltanto dell’interlocutrice del frequente, perche attinente al aspetto essere iscritto e dell’ufficiale di piacere superiore”.

Leave a Reply